Immersioni e condizioni psico-fisiche.

November 3, 2016

 

L'immersione subacquea è uno sport che viene svolto in un ambiente straordinario e come tale prevede:

- che lo sportivo sia in ottimali condizioni psico-fisiche
- l’utilizzo di attrezzature particolari.

 

Partendo da questo presupposto si capisce perché si discuta molto sul problema dell’idoneità da un lato e sul tipo di equipaggiamento ritenuto più efficiente dall’altro. Dedicarsi alle immersioni subacquee comporta l'adozione di uno stile di vita. Occorre curare ogni aspetto dell’immersione, sotto il profilo della sicurezza, efficienza e efficacia.

Ovviamente questo concetto è ancora più importante se parliamo di subacquea tecnica.

A tal fine sarà indispensabile esaminare separatamente i seguenti aspetti:

  • idoneità psico - fisica

  • nutrizione

  • addestramento

  • attrezzature e configurazione

Lasciando la parola agli esperti del settore per quanto riguarda l’addestramento e le attrezzature, occupiamoci adesso del corpo umano.

 

 

IL CORPO

Il corpo del subacqueo è l'elemento centrale per qualsiasi configurazione; nessuna discussione sull'attrezzatura sarebbe completa senza parlare anche di questo.

Molte discussioni sono state svolte in merito alla necessità o meno di essere in buona forma fisica per immergersi. Una buona forma fisica è utile nella vita come nella subacquea e ti farà trovare maggiormente preparato per le situazioni in cui puoi incorrere in immersione.
E’ comunque ragionevole valutare il tipo d'immersioni da fare e aggiustare di conseguenza il livello di forma.
Ricordatevi però che l’imprevisto può capitare anche durante un’immersione semplice ed è perciò necessario una buona condizione psico – fisica per poterlo affrontare e risolvere. Il sub medio, dovrebbe cercare di avere una buona forma cardiovascolare (e respiratoria) effettuando un allenamento aerobico di almeno 30 minuti, per un minimo di tre volte la settimana.


 

PAROLA D’ORDINE: FITNESS

Da quanto abbiamo detto si capisce l’importanza della parola fitness, che non va intesa come bellezza estetica del corpo ma come forma di benessere psico – fisico (mens sana in corpore sano).
Essere in forma significa alimentarsi in modo sano ed equilibrato, allenarsi in maniera costante, calibrando bene le sedute di allenamento, offrendo al corpo il necessario riposo. Meglio prediligere quelle attività fisiche e quegli sport che permettono di entrare sempre più in contatto con la mente, senza trascurare lo spirito.
Corpo, mente e spirito sono la triade perfetta che hanno fatto dell’esercizio fisico il mezzo per stare meglio, rubare qualche anno al tempo che passa e ridurre lo stress..
Un trio che punta alla salute, al benessere e alla voglia di stare bene.

Non dimenticate che, la sedentarietà è ormai uno dei problemi con il quale deve misurarsi la società attuale; sia in termini economici, per gli altissimi costi di gestione del patrimonio salute collettivo, sia come riduzione e controllo del dolore conseguente. Inoltre la sedentarietà facilita l’invecchiamento fisico e spesso anche psicologico (l’attività fisica aumenta le endorfine che sono considerate gli ormoni del buon umore). 
Detto questo, è necessario diffondere la cultura della prevenzione. Basta modificare pochi gesti quotidiani per migliorare la propria forma : salire a piedi le scale di casa e di ufficio, parcheggiare la macchina “qualche metro” più in là rispetto al luogo nel quale ci si deve recare, alzarsi per cambiare canale della tv invece di utilizzare il telecomando. Fatelo e vi sentirete più tonici ma anche più di buon umore.

Per concludere: per essere dei buoni subacquei bisogna essere in buona forma psico – fisica.

Dedicatevi a semplici attività aerobiche (camminate, corsa, bicicletta, nuoto, etc.) e rinunciate ad un po’ della sedentarietà che vi offre la vita quotidiana.

L’attività fisica è un modo per mantenersi in forma sia nel corpo sia nella mente: non rinunciatevi!

 

 

 

Please reload

Featured Posts

Nasce a Lamezia Terme "Sub Academy"

September 26, 2015

1/1
Please reload

Recent Posts